La casa natale (I luoghi di don Tonino)

Il civico 41 di Piazza don Tonino Bello non indica una casa qualunque! Tra le mura di quella casa il vento della profezia ha spirato per anni e ora vi attende per accarezzarvi con le memorie custodite e farvi sperimentare la gioia di sentire pronunciare il nome di ciascuno in un modo tutto particolare, unico… perché in quel pronunciare il nome c’è il desiderio di Qualcuno di chiamarvi alla Vita felice, dove la gioia del dono è di casa e dove il respiro della speranza gonfia le vele del cammino quotidiano.
Beh, non vi rimane che oltrepassare la soglia!

Casa Natale di Don Tonino Bello - Alessano

E il volto dell’uomo Bello vi avvolge, sembra accerchiarvi di benedizione. E i suoi occhi sembrano un arcobaleno steso verso il futuro e vi invita ad attraversarlo con l’allegrezza di sapere che hai possibilità infinite di contemplattività… in cui vivere il movimento dell’impegno, ma perché incroci ogni giorno lo sguardo di Qualcuno che ha scommesso su di te e ti affida un compito su misura… per la gioia vera.

Ora, guardatevi attorno… quanti frammenti di storia bloccata in una cornice… Eppure vi stanno aspettando da tanto per consegnarvi l’invito Bello di rendere anche la vostra vita un capolavoro! Come fare? Ci sono due indizi in questa casa che possono essere di aiuto.
Il primo. Una bandiera “firmata”!
Quante volte vi è capitato di lamentarvi di come va questo mondo, le cui pagine sono ormai piene di immondizia e di cataclismi! Qui il mondo attende una firma, quella di ciascuno di voi! Una firma che vi tira fuori dall’anonimato degli spettatori e vi inserisce nella bellissima trama di quella storia infinita in cui il Cielo cerca di fecondare la terra… quella storia in cui l’infinitamente Piccolo ti rende artigiano di Bellezza e di Pace.
Il secondo. Una fisarmonica!
L’impegno, perché sia fecondo, ha bisogno di musica! È la musica di un’opera composta sopra le nuvole, in cui le pause scandiscono sospiri di abbandoni fiduciosi e in cui le note disseminano atti di amore… e la vita si fa bella, si fa canto!

Qualcuno – non importa se vivete il giorno o la notte della vita – vuole scrivere “Ti amo” sulla roccia… e accanto metterci il nome di ciascuno...